Tag: Caporetto

Pietro Badoglio

È stato un generale e politico italiano, Maresciallo d’Italia nonché senatore e Capo del Governo dal 25 luglio 1943 all’8 giugno 1944. Venne nominato marchese del Sabotino motu proprio, dal re Vittorio Emanuele III, e duca di Addis Abeba. Membro del Partito Nazionale Fascista (PNF), dopo la deposizione del Duce, Benito Mussolini, guidò un governo

26 giugno 1917

"Alle 12.10 il Capo ritorna da S.Jean de Maurienne e trova la notizia che l'Ortigara è stata veramente perduta: sono in corso, dice l'ultimo telegramma, nostri contrattacchi per riprenderla. Il che, per uno che se ne intende, significa che, per ora, l'Ortigara è perduta. Era prevedibile. Rileggo ciò che ho scritto 7 giorni fa. Sul

Armando Diaz

Armando Vittorio Diaz (1861-1928) fu un grande generale italiano, capo di stato maggiore del Regio Esercito durante la Prima guerra mondiale, Ministro della guerra e Maresciallo d'Italia; venne nominato anche Duca della Vittoria. Di lontane origini spagnole, nacque a Napoli nel 1861. Figlio di un ufficiale di Marina fu avviato giovanissimo alla carriera militare come

Luigi Cadorna

«Per attacco brillante si calcola quanti uomini la mitragliatrice può abbattere e si lancia all'attacco un numero di uomini superiore: qualcuno giungerà alla mitragliatrice». (Luigi Cadorna, Lettere) La figura del generale Luigi Cadorna (1850-1928) rimane legata alla condotta italiana nei primi due anni di guerra, fino alla rotta di Caporetto di cui fu considerato, nella

Un anno sull’Altipiano

« Sentivo delle ondate di follia avvicinarsi e sparire. A tratti, sentivo il cervello sciaguattare nella scatola cranica, come l'acqua agitata in una bottiglia ».   Emilio Lussu Un anno sull'Altipiano non è un saggio e non è nemmeno un romanzo. Ha qualche cosa del diario ma non è nemmeno questo. Sono ricordi di una

Com’è nata la “Leggenda del Piave”

Ermete Giovanni Gaeta L’autore e la storia della più famosa canzone italiana della Prima Guerra Mondiale, che nei primi versi ricorda il 24 maggio 1915. La canzone del Piave, conosciuta anche come La leggenda del Piave, è una delle canzoni patriottiche italiane più celebri della Prima Guerra Mondiale. Scritta nel 1918 dal compositore e poeta

Caporetto: cronaca di una disfatta

Quella di Caporetto, che tutti noi abbiamo studiato a scuola, fu il più clamoroso disastro dell’esercito italiano durante la Prima guerra mondiale. Ancora oggi infatti il termine Caporetto viene utilizzato come sinonimo di clamorosa sconfitta. Questo evento, chiamato battaglia di Caporetto, o dodicesima battaglia dell'Isonzo, (ted. Schlacht von Karfreit, o zwölfte Isonzoschlacht), avvenne all’alba del 24