novembre 29 2017 0Comment

L’aereo francese Nieuport 17

Il Nieuport 17 fu un aereo da caccia francese della Prima guerra mondiale.

Questo monomotore biplano venne sviluppato dall’azienda francese Société Anonyme des Établissements Nieuport negli anni Dieci del Novecento. Introdotto nel 1916, in pieno conflitto, venne impiegato inizialmente dalla Aéronautique Militaire ed in breve tempo in entrambe le aeronautiche militari del Regno Unito (Royal Flying Corps e Royal Naval Air Service) rimanendo in servizio anche dopo il termine del conflitto in numerose forze aeree mondiali. Rispetto al Nieuport 11, questo velivolo era più grande, con un motore più potente e ali più grandi e in generale possedeva una struttura molto più raffinata. Ma pur possedendo una grande manovrabilità e grande velocità di salita aveva un difetto ed era la stretta ala inferiore la quale risultava molto debole (a causa della scelta costruttiva di utilizzare un unico longherone) e tendeva a disintegrarsi. Un difetto questo che si poteva riscontrare anche sul caccia nemico, l’Albatros D.III.

Profilo del Nieuport 17 utilizzato dall’asso dell’aviazione francese Charles Nungesser.

Inizialmente il Nieuport 17 era equipaggiato con lo stesso armamento dell’ “11“: una mitragliatrice Lewis (calibro 7,7 mm) montata sull’ala superiore, poi sostituita durante il servizio operativo francese dalla Vickers, a pari calibro, montata sulla fusoliera, la quale aveva un dispositivo di sincronizzazione che permetteva di sparare senza conseguenze attraverso l’elica. Il Royal Flying Corps utilizzò una configurazione leggermente diversa rispetto alla precedente descritta, con l’arma montata sempre sull’ala superiore, ma rivolta verso il basso in modo da consentire al pilota una facile manutenzione.

Il Nieuport 17 iniziò ad essere consegnato ai reparti da caccia francesi, operanti sul fronte occidentale, a partire dal marzo 1916. Le prestazioni offerte da questo velivolo sul piano operativo, rivelatesi superiori rispetto ai caccia a quel tempo in servizio, convinsero ben presto le autorità militari britanniche ad emettere un ordine di fornitura per  equipaggiare i reparti aerei della British Army (esercito), della Royal Flying Corps, della Royal Navy (marina militare) e infine della Royal Naval Air Service.
Grazie alle sue  ottime caratteristiche, il Nieuport 17 venne utilizzato in tutti gli squadroni dell’aviazione francese; gli esemplari catturati dalle truppe tedesche imperiali vennero studiati in maniera approfondita fornendo l’esperienza necessaria per sviluppare lo Siemens-Schuckert D.I. Ciononostante, nei primi mesi del 1917, il 17 venne superato , sotto molti aspetti, dai nuovi mezzi aerei tedeschi. Vennero prodotti dall’aviazione francese nuovi modelli di caccia quali il Nieuport 24 e il 27, nel tentativo di mantenere una certa supremazia aerea alleata. Ma alla fine il Nieuport 17 era stato ormai sostituito dal SPAD S.VII in quasi tutti gli squadroni francesi.
Furono molti gli assi alleati che utilizzarono il Nieuport 17  tra i quali ricordiamo il canadese Billy Bishop ed il britannico Albert Ball; anche Francesco Baracca ebbe un Nieuport 17, realizzato dalla Aeronautica Macchi-Nieuport-Varese ed utilizzato nel 1917. Come molti altri modelli Nieuport, una volta rimosso dal servizio di prima linea il 17 venne utilizzato come aereo di addestramento avanzato nei reparti di formazione dei nuovi piloti da caccia.

admin

Scrivi un commento o una risposta